object(WP_Post)#23198 (24) { ["ID"]=> int(1768) ["post_author"]=> string(1) "1" ["post_date"]=> string(19) "2020-04-29 14:46:31" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-04-29 12:46:31" ["post_content"]=> string(3243) "Avevo in programma di recarmi negli Emirati Arabi Uniti da molto tempo perché non visitavo questo Paese dal 2014. Lì ho molti amici e la comunità dei paramotoristi è cresciuta negli ultimi anni. Ero davvero ansiosa di visitare tutti i luoghi di volo che mi piacevano e di incontrare nuovi piloti.   Sono riuscita a preparare il mio paramotore P.AP. Tinox con l'Atom 80 in due borse, come sempre. Il telaio con il serbatoio del carburante, gli zaini dell'imbrago li ho messi in una borsa da viaggio leggermente sovradimensionata, il motore in una valigia di dimensioni standard. Tutti i bagagli sono rientrati nella misura ideale di 2 x 23 kg. Il mio viaggio è andato bene, e non ho avuto nessun problema con la dogana e la sicurezza in aeroporto. Una volta arrivata a Dubai ho montato il mio motore in 30 minuti per essere pronta a volare la mattina dopo. Ho dovuto noleggiare un'auto che era una berlina di dimensioni standard, ma il mio paramotore si è adattato perfettamente allo spazio del sedile anteriore, mentre tutto il resto è finito nel bagagliaio dell'auto.   Il mio primo volo è stato in un nuovo sito di volo vicino ad Al Ain. Sono stata invitata da un club locale e da Khamis a partecipare alla loro consueta sessione di volo mattutino. Mi sono alzata 2 ore prima dell'alba: giusto il tempo per un caffè e poi via, 1 ora e 20 minuti di macchina. Quando sono arrivata, altri piloti locali erano già lì ad aspettarmi. Sono stati così gentili da invitarmi per un the e un piccolo pasto prima di volare. L'ospitalità degli emirati è sempre eccezionale.   Per montare il mio telaio mi ci sono voluti pochi minuti e il mio Atom 80 è partito al primo tentativo, come al solito. Mi piace molto questo piccolo motore per la sua affidabilità e poi in 15 minuti sono pronta a volare.   Sul momento, una piccola brezza mattutina mi ha aiutato nel decollo. Ci sono altri due piloti britannici che mi hanno accompagnato: Mark Chick e il pilota locale Khamis. Siamo partiti per un'ora e mezza di volo di cross country nel deserto. Mi piace molto questo posto perché è una grande area per volare: inoltre, il paesaggio desertico cambia da piccole, belle e regolari dune, ad alcune aree verdi con piccoli alberi e cespugli. Ci sono anche molti animali, come antilopi del deserto e cammelli, che appartengono a fattorie locali, il paesaggio all'alba è semplicemente stupendo.   Le successive 2 settimane le ho passate a visitare vecchi e nuovi posti per volare. Il momento clou del viaggio è stato volare con Seema, pilota di paramotore giordano. Abbiamo volato insieme diverse volte e anche lei sta volando con un Atom 80. Il tempo è passato volando e divertendoci e insieme abbiamo visitato Rak, Al Ain e Ghantout.   Voli bellissimi in una grande compagnia. Seema è una pilota fresca e ama moltissimo l'Atom 80. Per una ragazza pilota avere un motore leggero fa la differenza! Spero di tornare presto negli Emirati Arabi Uniti!" ["post_title"]=> string(48) "VOLARE NEL DESERTO: L'AFFIDABILITÀ DELL'ATOM 80" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(6) "closed" ["ping_status"]=> string(6) "closed" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(67) "atom-80-affidabilita-emilia-plak-paramotore-vittorazi-dubai-deserto" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2022-05-25 09:00:49" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2022-05-25 07:00:49" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(58) "http://www.vittorazi.com/?post_type=esperienze&p=1768" ["menu_order"]=> int(19) ["post_type"]=> string(17) "esperienze-pilota" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }
deserto atom
deserto atom

07/05/2020

VOLARE NEL DESERTO: L’AFFIDABILITÀ DELL’ATOM 80

Avevo in programma di recarmi negli Emirati Arabi Uniti da molto tempo perché non visitavo questo Paese dal 2014.

Lì ho molti amici e la comunità dei paramotoristi è cresciuta negli ultimi anni. Ero davvero ansiosa di visitare tutti i luoghi di volo che mi piacevano e di incontrare nuovi piloti.

 

Sono riuscita a preparare il mio paramotore P.AP. Tinox con l’Atom 80 in due borse, come sempre. Il telaio con il serbatoio del carburante, gli zaini dell’imbrago li ho messi in una borsa da viaggio leggermente sovradimensionata, il motore in una valigia di dimensioni standard. Tutti i bagagli sono rientrati nella misura ideale di 2 x 23 kg.

Il mio viaggio è andato bene, e non ho avuto nessun problema con la dogana e la sicurezza in aeroporto.

Una volta arrivata a Dubai ho montato il mio motore in 30 minuti per essere pronta a volare la mattina dopo.

Ho dovuto noleggiare un’auto che era una berlina di dimensioni standard, ma il mio paramotore si è adattato perfettamente allo spazio del sedile anteriore, mentre tutto il resto è finito nel bagagliaio dell’auto.

 

Il mio primo volo è stato in un nuovo sito di volo vicino ad Al Ain. Sono stata invitata da un club locale e da Khamis a partecipare alla loro consueta sessione di volo mattutino.

Mi sono alzata 2 ore prima dell’alba: giusto il tempo per un caffè e poi via, 1 ora e 20 minuti di macchina.

Quando sono arrivata, altri piloti locali erano già lì ad aspettarmi. Sono stati così gentili da invitarmi per un the e un piccolo pasto prima di volare. L’ospitalità degli emirati è sempre eccezionale.

 

Per montare il mio telaio mi ci sono voluti pochi minuti e il mio Atom 80 è partito al primo tentativo, come al solito. Mi piace molto questo piccolo motore per la sua affidabilità e poi in 15 minuti sono pronta a volare.

 

Sul momento, una piccola brezza mattutina mi ha aiutato nel decollo. Ci sono altri due piloti britannici che mi hanno accompagnato: Mark Chick e il pilota locale Khamis.

Siamo partiti per un’ora e mezza di volo di cross country nel deserto. Mi piace molto questo posto perché è una grande area per volare: inoltre, il paesaggio desertico cambia da piccole, belle e regolari dune, ad alcune aree verdi con piccoli alberi e cespugli. Ci sono anche molti animali, come antilopi del deserto e cammelli, che appartengono a fattorie locali, il paesaggio all’alba è semplicemente stupendo.

 

Le successive 2 settimane le ho passate a visitare vecchi e nuovi posti per volare. Il momento clou del viaggio è stato volare con Seema, pilota di paramotore giordano. Abbiamo volato insieme diverse volte e anche lei sta volando con un Atom 80.

Il tempo è passato volando e divertendoci e insieme abbiamo visitato Rak, Al Ain e Ghantout.

 

Voli bellissimi in una grande compagnia. Seema è una pilota fresca e ama moltissimo l’Atom 80. Per una ragazza pilota avere un motore leggero fa la differenza!

Spero di tornare presto negli Emirati Arabi Uniti!

Gallery

dubai atom 80 vittorazi motors emilia plak
dubai atom 80 vittorazi motors emilia plak
dubai atom 80 vittorazi motors emilia plak
svg circle orange - Vittorazi
svg arrow left - Vittorazi
svg circle orange - Vittorazi
svg arrow right - Vittorazi
dubai atom 80 vittorazi motors emilia plak
dubai atom 80 vittorazi motors emilia plak
dubai atom 80 vittorazi motors emilia plak

Scopri altri V-Tribers

Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

VITTORAZI MOTORS 250CC

(POR Marche FESR 2014-2020 Asse 1 - OS 1 - Azione 1.2)

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il progetto prevede, a partire da risultati di ricerca già acquisiti, l'ingegnerizzazione e l'industrializzazione di un nuovo prodotto, il motore Mule250.

OBIETTIVI

Il progetto ha tra gli obiettivi: l'ingegnerizzazione e prototipazione esecutiva del nuovo motore, il miglioramento delle caratteristiche prestazionali e tecniche del prodotto, l'industrializzazione del nuovo motore, la promozione del prodotto innovativo e sviluppo della fase di commercializzazione per il nuovo mercato.

RISULTATI

Ingegnerizzare, industrializzare e produrre il nuovo motore Mule250 da proporre a un nuovo settore di clientela, acquisendo una fetta di mercato importante per lo sviluppo dell'impresa.

Investimento totale: 687.291,60 euro | Finanziamento pubblico: 337.675,80