object(WP_Post)#25847 (24) { ["ID"]=> int(1751) ["post_author"]=> string(1) "1" ["post_date"]=> string(19) "2020-04-29 09:39:02" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-04-29 07:39:02" ["post_content"]=> string(1840) "Horacio Llorens nasce il 1° ottobre 1982 a Madrid. A soli 12 anni ha avuto la fortuna di realizzare il suo sogno di volare, con suo zio Felix Rodriguez in tandem, volando a più di 1000 metri nel famoso sito di volo conosciuto come El Yelmo, Jaén.   A 14 anni si trasferì ad Albacete, e lì poté iniziare il corso introduttivo nella scuola di parapendio di suo zio Felix. A 16 anni già cominciava ad emergere, così iniziò con le gare di distanza, diversi campionati nazionali e alcune competizioni in Portogallo. Ma è stato nel 2001 quando, dopo essersi allenato tutto l'inverno in Sud America con i suoi famosi cugini Raul e Felix Rodriguez, ha iniziato timidamente a entrare nel circuito mondiale dell'acrobazia. Anche se lento a familiarizzare con questa modalità, nel 2002 si piazzò al 2° posto alla Red Bull Vertigo (la più importante competizione dell'epoca), nella forma sincronizzata, con accanto colui che sarebbe stato il suo partner acrobatico per diversi anni, l'argentino Hernán Pitocco.   Da allora ha continuato ad accumulare successi, salendo più volte sul podio fino all'incoronazione a Campione del Mondo nel 2008, sia nel singolo che nel sincro. Nel 2009/10/12/13 e nel 2018 è stato nuovamente rieletto Campione del Mondo.   Nel 2012 è riuscito a battere il Guinness World Record of Infinity Tumbling (la manovra più estrema di questo sport), con 568 giri consecutivi, saltando da un elicottero da 6000m davanti a un tempio Maya, in Guatemala.   Poi ha scoperto anche la bellezza del paramotore, e ha iniziato ad amare questo sport. Il suo interesse principale ora è quello di concentrarsi sull'avventura pura, e scoprire i luoghi più belli del pianeta con la sua vela." ["post_title"]=> string(15) "Horacio Llorens" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(6) "closed" ["ping_status"]=> string(6) "closed" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(35) "horacio-llorens-paramotor-vittorazi" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2022-05-25 12:31:33" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2022-05-25 10:31:33" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(55) "http://www.vittorazi.com/?post_type=v-tribe&p=1751" ["menu_order"]=> int(23) ["post_type"]=> string(7) "v-tribe" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }
horacio llorens
horacio llorens

Horacio Llorens

Horacio Llorens nasce il 1° ottobre 1982 a Madrid.
A soli 12 anni ha avuto la fortuna di realizzare il suo sogno di volare, con suo zio Felix Rodriguez in tandem, volando a più di 1000 metri nel famoso sito di volo conosciuto come El Yelmo, Jaén.

 

A 14 anni si trasferì ad Albacete, e lì poté iniziare il corso introduttivo nella scuola di parapendio di suo zio Felix. A 16 anni già cominciava ad emergere, così iniziò con le gare di distanza, diversi campionati nazionali e alcune competizioni in Portogallo.

Ma è stato nel 2001 quando, dopo essersi allenato tutto l’inverno in Sud America con i suoi famosi cugini Raul e Felix Rodriguez, ha iniziato timidamente a entrare nel circuito mondiale dell’acrobazia. Anche se lento a familiarizzare con questa modalità, nel 2002 si piazzò al 2° posto alla Red Bull Vertigo (la più importante competizione dell’epoca), nella forma sincronizzata, con accanto colui che sarebbe stato il suo partner acrobatico per diversi anni, l’argentino Hernán Pitocco.

 

Da allora ha continuato ad accumulare successi, salendo più volte sul podio fino all’incoronazione a Campione del Mondo nel 2008, sia nel singolo che nel sincro. Nel 2009/10/12/13 e nel 2018 è stato nuovamente rieletto Campione del Mondo.

 

Nel 2012 è riuscito a battere il Guinness World Record of Infinity Tumbling (la manovra più estrema di questo sport), con 568 giri consecutivi, saltando da un elicottero da 6000m davanti a un tempio Maya, in Guatemala.

 

Poi ha scoperto anche la bellezza del paramotore, e ha iniziato ad amare questo sport. Il suo interesse principale ora è quello di concentrarsi sull’avventura pura, e scoprire i luoghi più belli del pianeta con la sua vela.

Esperienze

Scopri altri V-Tribers

Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

VITTORAZI MOTORS 250CC

(POR Marche FESR 2014-2020 Asse 1 - OS 1 - Azione 1.2)

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il progetto prevede, a partire da risultati di ricerca già acquisiti, l'ingegnerizzazione e l'industrializzazione di un nuovo prodotto, il motore Mule250.

OBIETTIVI

Il progetto ha tra gli obiettivi: l'ingegnerizzazione e prototipazione esecutiva del nuovo motore, il miglioramento delle caratteristiche prestazionali e tecniche del prodotto, l'industrializzazione del nuovo motore, la promozione del prodotto innovativo e sviluppo della fase di commercializzazione per il nuovo mercato.

RISULTATI

Ingegnerizzare, industrializzare e produrre il nuovo motore Mule250 da proporre a un nuovo settore di clientela, acquisendo una fetta di mercato importante per lo sviluppo dell'impresa.

Investimento totale: 687.291,60 euro | Finanziamento pubblico: 337.675,80