object(WP_Post)#25845 (24) { ["ID"]=> int(12210) ["post_author"]=> string(1) "2" ["post_date"]=> string(19) "2024-06-17 16:52:44" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2024-06-17 14:52:44" ["post_content"]=> string(6686) "Il Campionato Italiano di Paramotore 2024 si è appena concluso nella splendida cornice di Castiglione del Lago, offrendo grandi emozioni e portando la Vittorazi Motors a celebrare il suo 18° titolo consecutivo.   È inutile negarlo: vincere regala sempre una bella sensazione. Diventare campioni d’Italia ci riempie di orgoglio. E non bastano 18 titoli consecutivi a far diminuire l’emozione. È un titolo di cui non ci stancheremo mai e per il quale lotteremo sempre.    Risultati del genere si ottengono con un duro lavoro, anni di impegno, sviluppo tecnico, brevetti ma soprattutto amore per questo sport emozionante. Produrre motori affidabili e dalle grandi prestazioni è molto importante. È altrettanto importante poter collaborare con piloti che condividono con noi la stessa passione e la stessa visione. Tali risultati non si raggiungono senza una sinergia tra motore e pilota. I nostri più grandi ringraziamenti e complimenti vanno dunque a Pasquale Biondo, Campione d’Italia per 9 volte consecutive.   Anche se le precedenti edizioni potevano suggerire un esito scontato, mai come in questa edizione tante variabili hanno aumentato l’incertezza del risultato. Iniziamo dalla novità più importante: il nuovo format di gara. Sebbene qualche pilota, con la partecipazione all’allenamento di maggio aveva già appreso alcune informazioni in merito, per la maggior parte di loro era la prima competizione ufficiale con il format Endurance. Un format che se da una parte lascia maggiore libertà strategica sul come affrontare le task, dall’altra aggiunge maggior impegno fisico ai piloti e maggiore stress ai motori. Più ore di volo, voli più lunghi, necessità di saper combinare potenza con gestione dei consumi.    La location. Sebbene quella di Castiglione del Lago sia un'aviosuperficie molto suggestiva, dal punto di vista tecnico è molto impegnativa. Le condizioni meteorologiche particolari, gli sbalzi di temperatura e i venti variabili hanno reso il campo di gara insidioso e impegnativo. Questi elementi, uniti al caldo clima di giugno, hanno messo a dura prova le abilità dei piloti, esaltandone la capacità di adattamento.   Nonostante le incertezze, abbiamo avuto ancora una solida conferma. L’eccellenza qualitativa e prestazionale del Moster185 EFI. Ogni motore eccelle per diverse caratteristiche, privilegiandone alcune e sacrificandone altre. La vera rivoluzione di questo motore è quella di non dover sacrificare nulla, di dimostrarsi performante ed affidabile in ogni situazione. Soprattutto in un campionato Endurance dove il numero e la varietà delle prove richiede prestazioni eccellenti sempre.   
“In una competizione come quella Endurance, la capacità di ottimizzare il consumo di carburante a tutti i regimi di funzionamento rappresenta un vantaggio significativo. Questo mi ha permesso di navigare più a lungo e ottenere più punti nello stesso arco di tempo. Inoltre, la possibilità di spegnere e accendere il motore in volo più volte durante le prove di economia, grazie al sistema ‘Start & Stop’ e al sistema di iniezione elettronica, mi ha fornito un notevole vantaggio, consentendo partenze sempre eccellenti, anche a freddo, indipendentemente dalla quota e dalle condizioni di volo.” Pasquale Biondo, Campione Italiano e Campione del Mondo. 
   
“A Castiglione del Lago, gli sbalzi termici hanno superato i 15 gradi durante la giornata. La centralina EFI analizza e compensa questi cambiamenti, garantendo condizioni ottimali di funzionamento e massima affidabilità del propulsore. Questi vantaggi, insieme a molti altri offerti dalla tecnologia brevettata da Vittorazi, si adattano in tempo reale alle esigenze dei piloti”. Matteo Orazi, General Manager Vittorazi Motors. 
  Certi risultati si riescono ad ottenere solo grazie ad una sinergia totale tra le caratteristiche del pilota e la tecnologia e le prestazioni del Moster185 EFI.   A renderci ulteriormente orgogliosi è stata la presenza assoluta di motori Vittorazi a questo Campionato Italiano. Più del 70% dei piloti aveva scelto un nostro motore ma soprattutto, in questa competizione, abbiamo visto rappresentata tutta la line-up dedicata al decollo a piedi (PF1): Atom80Moster185 PlusFactory-R ed anche un bellissimo Fly100. Questo ci dimostra come per ogni pilota ci sia un motore Vittorazi pronto ad esaltare le sue caratteristiche di volo.    Ciliegina sulla torta: il numero crescente di piloti al campionato e la presenza di due donne a dimostrazione che il mondo del paramotore e delle competizioni, mai come oggi, è aperto a tutti.   Vittorazi è in prima linea nel supportare e promuovere questo sport. Sempre. Facciamo dunque un appello a team, federazioni e sponsor ad unirsi a noi a far conoscere il più possibile questa fantastica disciplina.    Oggi festeggiamo e celebriamo. Da domani di nuovo a testa bassa a lavorare con la mente proiettata ad Agosto, per il Campionato del Mondo in Inghilterra a tifare per Vittorazi e i nostri piloti.     Let’s rock the sky! " ["post_title"]=> string(141) "CAMPIONATO ITALIANO DI PARAMOTORE 2024: CAMBIA IL FORMAT DI GARA, MA IL RISULTATO RESTA LO STESSO: PASQUALE BIONDO E MOSTER185 EFI TRIONFANO!" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(6) "closed" ["ping_status"]=> string(6) "closed" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(137) "campionato-italiano-di-paramotore-2024-cambia-il-format-di-gara-ma-il-risultato-resta-lo-stesso-pasquale-biondo-e-moster185-efi-trionfano" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2024-06-17 17:39:05" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2024-06-17 15:39:05" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(53) "https://vittorazi.com/?post_type=notizia&p=12210" ["menu_order"]=> int(6) ["post_type"]=> string(7) "notizia" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }

17/06/2024

CAMPIONATO ITALIANO DI PARAMOTORE 2024: CAMBIA IL FORMAT DI GARA, MA IL RISULTATO RESTA LO STESSO: PASQUALE BIONDO E MOSTER185 EFI TRIONFANO!

Il Campionato Italiano di Paramotore 2024 si è appena concluso nella splendida cornice di Castiglione del Lago, offrendo grandi emozioni e portando la Vittorazi Motors a celebrare il suo 18° titolo consecutivo.

 

È inutile negarlo: vincere regala sempre una bella sensazione. Diventare campioni d’Italia ci riempie di orgoglio. E non bastano 18 titoli consecutivi a far diminuire l’emozione. È un titolo di cui non ci stancheremo mai e per il quale lotteremo sempre. 

 


Risultati del genere si ottengono con un duro lavoro, anni di impegno, sviluppo tecnico, brevetti ma soprattutto amore per questo sport emozionante. Produrre motori affidabili e dalle grandi prestazioni è molto importante. È altrettanto importante poter collaborare con piloti che condividono con noi la stessa passione e la stessa visione. Tali risultati non si raggiungono senza una sinergia tra motore e pilota. I nostri più grandi ringraziamenti e complimenti vanno dunque a Pasquale Biondo, Campione d’Italia per 9 volte consecutive.

 

Anche se le precedenti edizioni potevano suggerire un esito scontato, mai come in questa edizione tante variabili hanno aumentato l’incertezza del risultato.



Iniziamo dalla novità più importante: il nuovo format di gara. Sebbene qualche pilota, con la partecipazione all’allenamento di maggio aveva già appreso alcune informazioni in merito, per la maggior parte di loro era la prima competizione ufficiale con il format Endurance. Un format che se da una parte lascia maggiore libertà strategica sul come affrontare le task, dall’altra aggiunge maggior impegno fisico ai piloti e maggiore stress ai motori. Più ore di volo, voli più lunghi, necessità di saper combinare potenza con gestione dei consumi. 

 

La location. Sebbene quella di Castiglione del Lago sia un’aviosuperficie molto suggestiva, dal punto di vista tecnico è molto impegnativa. Le condizioni meteorologiche particolari, gli sbalzi di temperatura e i venti variabili hanno reso il campo di gara insidioso e impegnativo. Questi elementi, uniti al caldo clima di giugno, hanno messo a dura prova le abilità dei piloti, esaltandone la capacità di adattamento.

 

Nonostante le incertezze, abbiamo avuto ancora una solida conferma. L’eccellenza qualitativa e prestazionale del Moster185 EFI. Ogni motore eccelle per diverse caratteristiche, privilegiandone alcune e sacrificandone altre. La vera rivoluzione di questo motore è quella di non dover sacrificare nulla, di dimostrarsi performante ed affidabile in ogni situazione. Soprattutto in un campionato Endurance dove il numero e la varietà delle prove richiede prestazioni eccellenti sempre. 

 

“In una competizione come quella Endurance, la capacità di ottimizzare il consumo di carburante a tutti i regimi di funzionamento rappresenta un vantaggio significativo. Questo mi ha permesso di navigare più a lungo e ottenere più punti nello stesso arco di tempo. Inoltre, la possibilità di spegnere e accendere il motore in volo più volte durante le prove di economia, grazie al sistema ‘Start & Stop’ e al sistema di iniezione elettronica, mi ha fornito un notevole vantaggio, consentendo partenze sempre eccellenti, anche a freddo, indipendentemente dalla quota e dalle condizioni di volo.” Pasquale Biondo, Campione Italiano e Campione del Mondo. 

 

 

“A Castiglione del Lago, gli sbalzi termici hanno superato i 15 gradi durante la giornata. La centralina EFI analizza e compensa questi cambiamenti, garantendo condizioni ottimali di funzionamento e massima affidabilità del propulsore. Questi vantaggi, insieme a molti altri offerti dalla tecnologia brevettata da Vittorazi, si adattano in tempo reale alle esigenze dei piloti”. Matteo Orazi, General Manager Vittorazi Motors. 

 



Certi risultati si riescono ad ottenere solo grazie ad una sinergia totale tra le caratteristiche del pilota e la tecnologia e le prestazioni del Moster185 EFI.

 

A renderci ulteriormente orgogliosi è stata la presenza assoluta di motori Vittorazi a questo Campionato Italiano. Più del 70% dei piloti aveva scelto un nostro motore ma soprattutto, in questa competizione, abbiamo visto rappresentata tutta la line-up dedicata al decollo a piedi (PF1): Atom80Moster185 PlusFactory-R ed anche un bellissimo Fly100. Questo ci dimostra come per ogni pilota ci sia un motore Vittorazi pronto ad esaltare le sue caratteristiche di volo. 

 

Ciliegina sulla torta: il numero crescente di piloti al campionato e la presenza di due donne a dimostrazione che il mondo del paramotore e delle competizioni, mai come oggi, è aperto a tutti.

 

Vittorazi è in prima linea nel supportare e promuovere questo sport. Sempre. Facciamo dunque un appello a team, federazioni e sponsor ad unirsi a noi a far conoscere il più possibile questa fantastica disciplina. 

 

Oggi festeggiamo e celebriamo. Da domani di nuovo a testa bassa a lavorare con la mente proiettata ad Agosto, per il Campionato del Mondo in Inghilterra a tifare per Vittorazi e i nostri piloti.

 

 

Let’s rock the sky!

Gallery

svg circle orange - Vittorazi
svg arrow left - Vittorazi
svg circle orange - Vittorazi
svg arrow right - Vittorazi

Forse potrebbero interessarti

Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

VITTORAZI MOTORS 250CC

(POR Marche FESR 2014-2020 Asse 1 - OS 1 - Azione 1.2)

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il progetto prevede, a partire da risultati di ricerca già acquisiti, l'ingegnerizzazione e l'industrializzazione di un nuovo prodotto, il motore Mule250.

OBIETTIVI

Il progetto ha tra gli obiettivi: l'ingegnerizzazione e prototipazione esecutiva del nuovo motore, il miglioramento delle caratteristiche prestazionali e tecniche del prodotto, l'industrializzazione del nuovo motore, la promozione del prodotto innovativo e sviluppo della fase di commercializzazione per il nuovo mercato.

RISULTATI

Ingegnerizzare, industrializzare e produrre il nuovo motore Mule250 da proporre a un nuovo settore di clientela, acquisendo una fetta di mercato importante per lo sviluppo dell'impresa.

Investimento totale: 687.291,60 euro | Finanziamento pubblico: 337.675,80