object(WP_Post)#25600 (24) { ["ID"]=> int(11720) ["post_author"]=> string(1) "2" ["post_date"]=> string(19) "2024-04-05 09:23:18" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2024-04-05 07:23:18" ["post_content"]=> string(8360) "Il giovane pilota inglese prima conquista la prima posizione nel XContest 2023 e poi segna il nuovo record nel Triangolo FAI.    Daniel Jones, il fenomenale pilota proveniente da Norfolk (UK), è il nuovo re del cielo con il suo affidabile compagno di volo, l'Atom80 di Vittorazi Motors. Leggero, con grande autonomia di volo e incredibilmente confortevole, l'Atom80 è il motore perfetto per le traversate Cross Country che Daniel tanto ama affrontare.   Con determinazione e impegno, Daniel ha superato ogni limite, conquistando due traguardi incredibili. Ha stabilito il record del triangolo FAI con un volo mozzafiato di 516 km in 10 ore e 10 minuti (record in attesa di approvazione ufficiale), e si è aggiudicato il primo posto all'XContest 2023 con un punteggio impressionante di 6.611,08. Queste imprese non solo celebrano il talento straordinario di Daniel, ma confermano ancora una volta l’affidabilità dei motori Vittorazi a livello mondiale.   Tra un volo e l'altro, Daniel ha condiviso con noi la sua passione per il volo e le incredibili avventure vissute in compagnia dell'Atom80.   Raccontaci qualcosa sulla tua passione per il volo in paramotore e su come hai iniziato questa avventura. Ho scoperto per la prima volta il paramotore con dei video su YouTube, e dopo qualche giorno un pilota locale ha volato sopra casa mia. Mi ha conquistato! Questo mi ha spinto a lavorare sodo e risparmiare per 2 anni e alla fine ho completato il mio addestramento con UFly4Fun nell'agosto 2019.   Perché hai scelto l'Atom80? L’ho scelto grazie a un pizzico di fortuna e al supporto di Bulldog Paramotors. Mi è stato detto fin da subito che l’Atom80 sarebbe stato perfetto per il mio peso, ed è stato un’ottimo motore per il mio percorso, vista la sua facilità d’uso e dato che richiede poca manutenzione.   Come hai pianificato il lungo volo per battere il record del triangolo FAI? Hai dovuto apportare delle  modifiche al paramotore?  Per provare a fare un volo così lungo bisogna innanzitutto controllare ossessivamente il meteo. Uno strumento molto utile che uso regolarmente per i triangoli FAI è FlyXC, che rende la pianificazione molto semplice. Dal risveglio al decollo, ci vogliono circa 3 ore e mezza per fare colazione, vestirsi, controllare un'ultima volta il meteo e preparare il paramotore. Considerando il percorso, ho dovuto aggiungere 2 serbatoi ausiliari. A parte questo, non è stata necessaria alcuna modifica al motore.   Quali considerazioni hai fatto nella scelta del percorso e quali decisioni hai dovuto prendere durante il volo? Mi piace sempre pianificare l’ultimo tratto con il vento a favore, ma a causa delle dimensioni del triangolo può essere difficile farlo e mantenere il vento a favore a diverse altezze. Sono riuscito a farlo per per due tratte, ma avendo uno spazio limitato non ho potuto sfruttare al meglio l'ultima tratta. Ho dovuto anche considerare un grande corso d'acqua che ha spostato la mia rotta leggermente a ovest e molte città nella seconda tratta. Un'altra considerazione importante riguarda le ore di luce durante l'inverno.   Come ha risposto l'ATOM80 durante il volo di 516,95 km? Quali sono stati i vantaggi particolari delle sue caratteristiche di cui hai beneficiato durante il volo? La performance dell'Atom80 è stata proprio come mi aspettavo. La risposta fluida dell'acceleratore mi ha permesso di regolare facilmente i regimi di crociera mentre cambiavo quota e di rimanere stabile. La leggerezza e l'efficienza del motore mi hanno permesso di trasportare più carburante, per una distanza maggiore, rimanendo entro il limite di peso di 70 kg previsto per i paramotore nel Regno Unito. Inoltre, l'Atom80 richiede pochissima attenzione, così posso concentrarmi completamente sul volo.   Come hai percepito la silenziosità del motore durante il volo?  In che modo le basse emissioni sonore hanno influenzato la tua esperienza?   Soprattutto quando l'Atom80 viaggia a bassi regimi, il rumore si riduce notevolmente e rende il volo molto più confortevole.   Cosa vorresti dire a chi sta pensando di acquistare un Atom80 per le proprie avventure in paramotore? L'Atom80 è un motore molto efficiente e più performante di quanto si possa pensare. È leggero e poco ingombrante, quindi ideale per i viaggi. Inoltre, è molto affidabile e riduce lo stress del volo.    Come ti sei sentito durante il volo e quando hai raggiunto il traguardo? C'è un momento particolare che ti è rimasto impresso nella mente? Avendo superato il limite dei 500 km solo un mese prima, ero sicuro che il mio equipaggiamento fosse perfetto per tentare il record mondiale. Grazie al comfort del mio telaio Bulldog e la fluidità dell'Atom80, è stato un piacere affrontare un'avventura del genere. Volare per 10 ore richiede molta concentrazione ed è stato molto faticoso ed estenuante. Tuttavia, sono stato molto contento di avercela fatta. Il mio momento preferito è stato probabilmente sorvolare il Peak District ricoperto di neve.    Come ti senti dopo aver compiuto questa impresa?  Provo moltissime emozioni. Sono euforico perché ho portato a termine la sfida, nervoso perché attendo la ratifica della FAI, stanco per un volo così lungo e motivato a cercare la prossima sfida.   In questi giorni sei arrivato primo anche all'XContest, con un punteggio totale di 6.611,08. Raccontaci qualcosa di questo risultato. Nel 2023 ho volato per tutta la stagione, sempre con l'Atom80, con l'obiettivo di superare i 200 km. A ottobre, dopo aver raggiunto il mio obiettivo, ho aggiunto due serbatoi che mi hanno permesso di testare i limiti dell'Atom80, raggiungendo i 429 km. Ora nel 2024 sono tornato a spingere l'Atom80 più di prima, superando già i 500 km.    Quali sono i tuoi prossimi programmi? Ti vedremo al BOPC o al WEPC? Assolutamente sì! Mi sono innamorato del volo e delle competizioni: è il modo perfetto per porsi degli obiettivi e migliorare costantemente le proprie capacità. Faccio parte del comitato di pianificazione di entrambi gli eventi e non vedo l'ora di assistere alla prima edizione del 1° Campionato Mondiale di Endurance Paramotor. Vorrei anche ringraziare la Vittorazi Motors per aver dimostrato il suo sostegno come sponsor per questi eventi, quest'anno e i precedenti.   Le parole di Daniel dimostrano passione e dedizione. Testimoniano quanto sia fondamentale utilizzare un motore affidabile come l'Atom80. La sua esperienza è un viaggio emozionante che ci insegna come, con pianificazione e dedizione, si possano raggiungere risultati straordinari. Un vero esempio che ispirerà sicuramente i futuri piloti a solcare i cieli e superare i propri limiti. Non vediamo l'ora di vedere Daniel in azione al British Open Paramotor Championship e al World Endurance Paramotor Championship. Preparatevi a fare il tifo per lui.   Let's rock the sky, Daniel!" ["post_title"]=> string(54) "DANIEL JONES E VITTORAZI MOTORS: UNA COPPIA DA RECORD." ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(6) "closed" ["ping_status"]=> string(6) "closed" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(52) "daniel-jones-e-vittorazi-motors-una-coppia-da-record" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2024-04-05 09:23:18" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2024-04-05 07:23:18" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(53) "https://vittorazi.com/?post_type=notizia&p=11720" ["menu_order"]=> int(9) ["post_type"]=> string(7) "notizia" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }

05/04/2024

DANIEL JONES E VITTORAZI MOTORS: UNA COPPIA DA RECORD.

Il giovane pilota inglese prima conquista la prima posizione nel XContest 2023 e poi segna il nuovo record nel Triangolo FAI. 

 

Daniel Jones, il fenomenale pilota proveniente da Norfolk (UK), è il nuovo re del cielo con il suo affidabile compagno di volo, l’Atom80 di Vittorazi Motors. Leggero, con grande autonomia di volo e incredibilmente confortevole, l’Atom80 è il motore perfetto per le traversate Cross Country che Daniel tanto ama affrontare.

 

Con determinazione e impegno, Daniel ha superato ogni limite, conquistando due traguardi incredibili. Ha stabilito il record del triangolo FAI con un volo mozzafiato di 516 km in 10 ore e 10 minuti (record in attesa di approvazione ufficiale), e si è aggiudicato il primo posto all‘XContest 2023 con un punteggio impressionante di 6.611,08.

Queste imprese non solo celebrano il talento straordinario di Daniel, ma confermano ancora una volta l’affidabilità dei motori Vittorazi a livello mondiale.

 

Tra un volo e l’altro, Daniel ha condiviso con noi la sua passione per il volo e le incredibili avventure vissute in compagnia dell’Atom80.

 

Raccontaci qualcosa sulla tua passione per il volo in paramotore e su come hai iniziato questa avventura.

Ho scoperto per la prima volta il paramotore con dei video su YouTube, e dopo qualche giorno un pilota locale ha volato sopra casa mia. Mi ha conquistato! Questo mi ha spinto a lavorare sodo e risparmiare per 2 anni e alla fine ho completato il mio addestramento con UFly4Fun nell’agosto 2019.

 

Perché hai scelto l’Atom80?

L’ho scelto grazie a un pizzico di fortuna e al supporto di Bulldog Paramotors. Mi è stato detto fin da subito che l’Atom80 sarebbe stato perfetto per il mio peso, ed è stato un’ottimo motore per il mio percorso, vista la sua facilità d’uso e dato che richiede poca manutenzione.

 

Come hai pianificato il lungo volo per battere il record del triangolo FAI? Hai dovuto apportare delle  modifiche al paramotore? 

Per provare a fare un volo così lungo bisogna innanzitutto controllare ossessivamente il meteo. Uno strumento molto utile che uso regolarmente per i triangoli FAI è FlyXC, che rende la pianificazione molto semplice. Dal risveglio al decollo, ci vogliono circa 3 ore e mezza per fare colazione, vestirsi, controllare un’ultima volta il meteo e preparare il paramotore. Considerando il percorso, ho dovuto aggiungere 2 serbatoi ausiliari. A parte questo, non è stata necessaria alcuna modifica al motore.

 

Quali considerazioni hai fatto nella scelta del percorso e quali decisioni hai dovuto prendere durante il volo?

Mi piace sempre pianificare l’ultimo tratto con il vento a favore, ma a causa delle dimensioni del triangolo può essere difficile farlo e mantenere il vento a favore a diverse altezze. Sono riuscito a farlo per per due tratte, ma avendo uno spazio limitato non ho potuto sfruttare al meglio l’ultima tratta. Ho dovuto anche considerare un grande corso d’acqua che ha spostato la mia rotta leggermente a ovest e molte città nella seconda tratta. Un’altra considerazione importante riguarda le ore di luce durante l’inverno.

 

Come ha risposto l’ATOM80 durante il volo di 516,95 km? Quali sono stati i vantaggi particolari delle sue caratteristiche di cui hai beneficiato durante il volo?

La performance dell’Atom80 è stata proprio come mi aspettavo. La risposta fluida dell’acceleratore mi ha permesso di regolare facilmente i regimi di crociera mentre cambiavo quota e di rimanere stabile. La leggerezza e l’efficienza del motore mi hanno permesso di trasportare più carburante, per una distanza maggiore, rimanendo entro il limite di peso di 70 kg previsto per i paramotore nel Regno Unito. Inoltre, l’Atom80 richiede pochissima attenzione, così posso concentrarmi completamente sul volo.

 

Come hai percepito la silenziosità del motore durante il volo?  In che modo le basse emissioni sonore hanno influenzato la tua esperienza?  

Soprattutto quando l’Atom80 viaggia a bassi regimi, il rumore si riduce notevolmente e rende il volo molto più confortevole.

 

Cosa vorresti dire a chi sta pensando di acquistare un Atom80 per le proprie avventure in paramotore?

L’Atom80 è un motore molto efficiente e più performante di quanto si possa pensare. È leggero e poco ingombrante, quindi ideale per i viaggi. Inoltre, è molto affidabile e riduce lo stress del volo. 

 

Come ti sei sentito durante il volo e quando hai raggiunto il traguardo? C’è un momento particolare che ti è rimasto impresso nella mente?

Avendo superato il limite dei 500 km solo un mese prima, ero sicuro che il mio equipaggiamento fosse perfetto per tentare il record mondiale. Grazie al comfort del mio telaio Bulldog e la fluidità dell’Atom80, è stato un piacere affrontare un’avventura del genere. Volare per 10 ore richiede molta concentrazione ed è stato molto faticoso ed estenuante. Tuttavia, sono stato molto contento di avercela fatta. Il mio momento preferito è stato probabilmente sorvolare il Peak District ricoperto di neve. 

 

Come ti senti dopo aver compiuto questa impresa? 

Provo moltissime emozioni. Sono euforico perché ho portato a termine la sfida, nervoso perché attendo la ratifica della FAI, stanco per un volo così lungo e motivato a cercare la prossima sfida.

 

In questi giorni sei arrivato primo anche all’XContest, con un punteggio totale di 6.611,08. Raccontaci qualcosa di questo risultato.

Nel 2023 ho volato per tutta la stagione, sempre con l’Atom80, con l’obiettivo di superare i 200 km. A ottobre, dopo aver raggiunto il mio obiettivo, ho aggiunto due serbatoi che mi hanno permesso di testare i limiti dell’Atom80, raggiungendo i 429 km. Ora nel 2024 sono tornato a spingere l’Atom80 più di prima, superando già i 500 km. 

 

Quali sono i tuoi prossimi programmi? Ti vedremo al BOPC o al WEPC?

Assolutamente sì! Mi sono innamorato del volo e delle competizioni: è il modo perfetto per porsi degli obiettivi e migliorare costantemente le proprie capacità. Faccio parte del comitato di pianificazione di entrambi gli eventi e non vedo l’ora di assistere alla prima edizione del 1° Campionato Mondiale di Endurance Paramotor. Vorrei anche ringraziare la Vittorazi Motors per aver dimostrato il suo sostegno come sponsor per questi eventi, quest’anno e i precedenti.

 

Le parole di Daniel dimostrano passione e dedizione. Testimoniano quanto sia fondamentale utilizzare un motore affidabile come l’Atom80. La sua esperienza è un viaggio emozionante che ci insegna come, con pianificazione e dedizione, si possano raggiungere risultati straordinari. Un vero esempio che ispirerà sicuramente i futuri piloti a solcare i cieli e superare i propri limiti. Non vediamo l’ora di vedere Daniel in azione al British Open Paramotor Championship e al World Endurance Paramotor Championship. Preparatevi a fare il tifo per lui.

 

Let’s rock the sky, Daniel!

Gallery

svg circle orange - Vittorazi
svg arrow left - Vittorazi
svg circle orange - Vittorazi
svg arrow right - Vittorazi

Forse potrebbero interessarti

Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

VITTORAZI MOTORS 250CC

(POR Marche FESR 2014-2020 Asse 1 - OS 1 - Azione 1.2)

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il progetto prevede, a partire da risultati di ricerca già acquisiti, l'ingegnerizzazione e l'industrializzazione di un nuovo prodotto, il motore Mule250.

OBIETTIVI

Il progetto ha tra gli obiettivi: l'ingegnerizzazione e prototipazione esecutiva del nuovo motore, il miglioramento delle caratteristiche prestazionali e tecniche del prodotto, l'industrializzazione del nuovo motore, la promozione del prodotto innovativo e sviluppo della fase di commercializzazione per il nuovo mercato.

RISULTATI

Ingegnerizzare, industrializzare e produrre il nuovo motore Mule250 da proporre a un nuovo settore di clientela, acquisendo una fetta di mercato importante per lo sviluppo dell'impresa.

Investimento totale: 687.291,60 euro | Finanziamento pubblico: 337.675,80